Cimoli, Colaninno, B. Passera etc. Gli attori di un lungo disastro

Cimoli, Colaninno, B. Passera etc. Gli attori di un lungo disastro

Era il 2004 quando Silvio Berlusconi nominò al vertice di Alitalia l’ingegnere chimico Giancarlo Cimoli da Fivizzano (Massa Carrara), che aveva già lasciato le Ferrovie in condizioni disastrose. Cimoli prometteva un bilancio in pareggio nel 2006 e in attivo nel 2008, ma dopo appena un paio d’anni di conti in rosso aveva già cambiato radicalmente […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.