“Chi vince il Giro d’Italia lo farà col doping. Impossibile senza”

Riccardo Riccò - “Non si può pedalare a pane e acqua per 200 km al giorno arrivando in tempo per le dirette tv”
“Chi vince il Giro d’Italia lo farà col doping. Impossibile senza”

“Penso al 19 aprile 2024: quel giorno finirà la squalifica di 12 anni per doping. Mi farò trovare pronto, avrò quasi quarant’anni e l’intenzione è di essere ancora competitivo per vincere una grande classica”. Questo è Riccardo Riccò, campione del ciclismo avvelenato dalla “cura”, tra i più forti al mondo della sua generazione, ma due […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.