Chi ama il cibo buono, pulito e giusto si prepari agli insetti

Nel 2050 saremo 9 miliardi, due già entomofagi: nutrimento ricco di proteine e di allevamento sostenibile. Dunque, aspettiamolo presto in tavola
Chi ama il cibo buono, pulito  e giusto si prepari agli insetti

La prima volta che ho mangiato insetti è stata in Thailandia nel 2004. Mercato di Chang Rai. Bolgia. Un baracchino che vende spiedini di grillo. Una sfida: se non ora, quando? Eccezion fatta per il “casu marzu” sardo, dieci anni fa per un italiano mangiare insetti era una cosa impensabile. Ma qualcosa è cambiato se […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.