Cent’anni fa, ma sembra oggi: le destre dei nuovi bolscevichi

Venticinque anni fa si disfaceva l’Urss, nata dalla Rivoluzione comunista del 1917. Adesso i tempi sembrano simili, ma la crisi globale questa volta sta facendo emergere forze reazionarie
Cent’anni fa, ma sembra oggi: le destre dei nuovi bolscevichi

Giusto 25 anni fa, in un cottage di caccia riservato alla nomenklatura del Pcus, nel cuore della foresta di Belovezhskaya al confine tra Bielorussia e Polonia, nella notte tra il 7 e l’8 dicembre 1991, i presidenti di tre delle quattro Repubbliche che nel 1922 avevano formato l’Unione Sovietica stabilirono la dissoluzione definitiva dell’Urss. L’accordo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.