C’è una nuova teste: “La colluttazione è durata a lungo”

C’è una nuova teste: “La colluttazione è durata a lungo”

Quel 5 luglio, alla fermata, con Amedeo Mancini, accusato di omicidio preterintenzionale per la morte di Emmanuel Chidi Nnamdi, e con Andrea Fiorenza, ad attendere l’autobus c’era anche una donna straniera che vive a Fermo da otto anni. La signora racconta di aver visto passare due uomini di colore seguiti da lì a poco da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.