Capitani di sventura, ritorno al capitalismo degli anni Ottanta

La nuova alleanza tra le famiglie Agnelli e De Benedetti rievocano un’epoca fallimentare dell’impresa italiana, basata solo su logiche del potere e non su quelle del prodotto
Capitani di sventura,  ritorno  al capitalismo  degli  anni Ottanta

Per chi ha età e memoria le grandi manovre del capitalismo straccione sulla proprietà dei giornali sono una madeleine. La fusione tra i gruppi Espresso-Repubblica e Stampa-Secolo XIX emana uno stantio odore di anni Ottanta. Oggi come allora spiccano l’assenza di strategie industriali e il pervicace rifiuto di investire un solo euro sul prodotto. Oggi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.