Caos sul Congresso Pd Si forma il fronte del No

Grandi manovre per evitare la conta interna: Franceschini, Orfini, bersaniani e altre correnti ora provano a bloccare Renzi e rinviare tutto
Caos sul Congresso Pd Si forma il fronte del No

Stiamo sbagliando tutto. Se è così, io non mi candido più, torno a fare il mio lavoro. Ricominciare con questo governo, come se niente fosse. E ora, il congresso Pd, tutto una corsa. Ma per fare che? Quasi quasi, se si candida Andrea Orlando, lo voto”. Così ragiona un deputato renziano alla Camera, prima della […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.