Cannata: “Volevamo sostituire Morgan Stanley ma costava…”

Cannata: “Volevamo sostituire Morgan Stanley ma costava…”

Maria Cannataè la responsabile debito pubblico del Tesoro ed è uno dei funzionari a cui la Corte dei Conti contesta una gestione imprudente e inadeguata dei derivati sul debito chiedendo risarcimenti enormi per i 3,1 miliardi pagati dallo Stato alla banca americana Morgan Stanley che nel 2011 decise di usare clausole molto favorevoli inserite nei […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.