Cane di paglia (1971), il mite professore si fa letale

Cane di paglia (1971), il mite professore si fa letale

Anche i matematici americani nei loro calcoli s’incazzano. David Sumner (Dustin Hoffman) trasferito in un remoto villaggio della Cornovaglia deve fare i conti col branco: il mite professore non lascerà in piedi un solo assalitore. Prima quieto e poi letale, senza sbagliare un’espressione, uno sguardo o un gesto: Dustin incarna l’istinto di sopravvivenza alla perfezione. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.