Campane a morto contro la legge sul biotestamento

Campane a morto contro la legge sul biotestamento

I rintocchi delle campane della chiesa di Carovilli, vicino a Isernia, prima a festa e subito dopo a morto, hanno annunciato alla piccola comunità altomolisana che la Camera aveva dato il via libera alle Disposizioni anticipate di trattamento (Dat), nell’ambito della legge sul testamento biologico. A far partire l’iniziativa è stato il parroco Don Mario […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.