Camilla Longhi, una di quelle ragazze che Poletti vorrebbe lasciare all’estero

Un’esperienza a New York presa al volo e la voglia di mettersi in gioco. Sono i ragazzi che la politica non guarda neanche
Camilla Longhi, una di quelle ragazze che Poletti vorrebbe lasciare all’estero

Il verbo di Poletti le è arrivato addosso a bruciapelo. I nostri giovani all’estero? Un po’ di loro “rimangano dove sono”. Lei, Camilla, ci è rimasta male. Perché all’estero ci è andata per migliorarsi, per uscire dai porti familiari e imparare un’altra vita, combattendo la sua guerra psicologica contro quella che in America ha imparato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.