Calcio e ’ndrangheta, lo strano suicidio di Raffaello “Ciccio” Bucci

Juventus - Il capo ultras era stato sentito in Procura sul clan torinese dei Dominello
Calcio e ’ndrangheta, lo strano suicidio di Raffaello “Ciccio” Bucci

L’ombra della ’ndrangheta dietro il suicidio di Raffaello Bucci, il capo ultras della Juventus che il 7 luglio si è lanciato da un viadotto dell’autostrada Torino-Savona. Lo conoscevano tutti come “Ciccio”, leader dei “Drughi” e consulente da un anno del club bianconero per la sicurezza della biglietteria. Nessun messaggio di addio. Solo un salto nel […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.