Bruciò una donna, condanna ridotta perché lo tradiva

Bruciò una donna, condanna ridotta perché lo tradiva

Non è valida l’aggravante dell’omicidio per futili motivi perché è stato tradito più volte. Questo scrivono nero su bianco i giudici della Corte d’assise che ha deciso di ridurre da 30 a 16 anni la condanna di Felix, 43anni, che il giorno di Natale del 2014 diede fuoco alla sua compagna. La donna morì, in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.