Brexit flop, una lezione per i sovranisti

“Il sogno sta morendo”. La frase è di Boris Johnson nella lettera in cui annuncia a Theresa May le sue dimissioni da ministro degli Esteri. Perché la Brexit venduta da Johnson nella campagna referendaria di due anni fa era, come lui stesso ammette ora, un “sogno”: l’idea che fuori dall’Ue la Gran Bretagna sarebbe tornata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.