Brexit e crisi di nervi: è la “Merrie Land”

Dopo averli tenuti in naftalina per 12 anni, Damon Albarn, voce e volto dei Blur, tira fuori dai cassetti impolverati dal tempo il progetto The Good The Bad & The Queen, pubblicando il secondo disco intitolato Merrie Land. La band, che vede impegnati oltre ad Albarn, Paul Simonon dei Clash, Simon Tong dei Verve e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.