Bracciano, non c’è pace per il lago: venti indagati per prelievi idrici illegali, scontro Pd-M5S

Bracciano, non c’è pace per il lago: venti indagati per prelievi idrici illegali, scontro Pd-M5S

Venti indagati per prelievi abusivi dal lago di Bracciano. A formulare il capo d’accusa per inquinamento ambientale colposo è la Procura di Civitavecchia. Ieri i Carabinieri del Noe di Roma hanno notificato gli avvisi di garanzia a venti persone, perlopiù proprietari di terreni a ridosso del lago, che avevano prodotto artigianalmente sistemi di pompaggio dell’acqua […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.