Borsellino, prescritto il falso pentito: “Scarantino costretto a mentire”

La sentenza - Tre ergastoli, si salva l’uomo chiave. La Corte trasmette i verbali ai pm
Borsellino, prescritto il falso pentito: “Scarantino costretto a mentire”

Se mentì per sviare le indagini su via D’Amelio, Vincenzo Scarantino lo fece perché “indotto” a recitare il ruolo di pentito e pertanto nei suoi confronti “non si deve procedere”. Ma da chi fu manipolato? E perché? La Corte d’assise di Caltanissetta presieduta da Antonio Balsamo chiude il processo Borsellino quater con una sentenza che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.