Boris d’Arabia “bombarda” Ryad. La May mette il suo ministro in castigo

Il titolare degli Esteri britannico definisce i sauditi come burattinai delle guerre
Boris d’Arabia “bombarda” Ryad. La May mette il suo ministro in castigo

Boris Johnson ne ha combinata un’altra delle sue. Questa volta il biondo ministro degli Esteri ha detto che l’Arabia Saudita e l’Iran conducono “guerre per procura” in Medio Oriente. A pubblicare il video in cui si sente la sua voce sparare la “bomba” diplomatica è il Guardian, con il chiaro intento di mettere in difficoltà […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.