Bombe cattoliche in una discoteca, la provocazione di un giallo belga

L’ultimo romanzo di Pieter Aspe: una setta di fondamentalisti cristiani che fa attentati contro i “pagani”

Terroristi religiosi a Bruges. Nel martoriato Belgio. Ragazzi in discoteca, come al Bataclan di Parigi. “Accelerò involontariamente il passo, sognando le nuvole e un posto alla destra del Signore. Niente e nessuno poteva più impedirgli di compiere la sua missione divina. L’ora della vendetta era finalmente arrivata. Almeno trecento giovani pagani si trovavano lì nella […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.