“Blade Runner 2049”, kolossal sulla carta per evitare spoiler

Non chiamatelo “sequel”: il “follow up” diretto dal canadese Villeneuve e prodotto da Ridley Scott: “È un altro film. Fantascienza con al centro l’uomo”
“Blade Runner 2049”, kolossal sulla carta per evitare spoiler

Il conto alla rovescia per Blade Runner 2049, il “follow up” (che attenzione, è diverso dal “sequel”) dell’opera cult, è ai minimi termini. Ma le labbra del regista Denis Villeneuve, ieri a Roma per un incontro con la stampa, restano sigillate su ciò che andremo a vedere. “Perché la smania del sapere prima, di raccontare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.