Biagi e quell’amore per la Russia sofferente “dei soldati e dei poeti”

Biagi e quell’amore per la Russia sofferente “dei soldati e dei poeti”

L’appuntamento del Fatto con l’Enzo Biagi sconosciuto, segreto, a dieci anni dalla sua scomparsa, è dedicato al suo grande amore per la Russia: “Io sono un italiano che la ama”, ha scritto, “ per i suoi orizzonti, i suoi boschi, la sua sofferenza, per quello che ha dato a tutti coi suoi poeti e coi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.