Berlusconi e Lavitola, prescritti e colpevoli (secondo l’accusa)

Berlusconi e Lavitola, prescritti e colpevoli (secondo l’accusa)

Riconoscerele colpe degli imputati e dichiararli prescritti. Queste le richieste del pg Simona Di Monte nel processo d’appello a Napoli all’ex premier Silvio Berlusconi e all’ex direttore dell’Avanti Valter Lavitola per la compravendita dei senatori di centrosinistra nel biennio di Romano Prodi a capo del governo (2006-2008). I due, condannati in primo grado a tre […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.