“Berlino risarcisca la vittima delle Fosse Ardeatine”

“Berlino risarcisca la vittima delle Fosse Ardeatine”

Il Tribunale civile di Roma ha condannato la Germania al risarcimento dei danni in favore dei familiari di Paolo Frascà che fu torturato per 2 mesi dalle SS tedesche in Via Tasso e poi ucciso alle Fosse Ardeatine il 24 marzo 1944. A presentare ricorso era stato il figlio Bruno Frascà. Il tribunale ha stabilito […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.