Belgio stremato, Pasqua di paura e accuse incrociate

Polizia contro il ministro Jambon: “Scaricabarile vergognoso”. Antiterrorismo allo sbando. Annullata marcia a Bruxelles, tensione attorno alle centrali nucleari
Belgio stremato, Pasqua di paura e accuse incrociate

Niente marcia oggi a Bruxelles per ricordare le vittime degli attentati di martedì scorso. Paura, forse, di un colpo di coda di quel che resta della filiera terrorista di Salah Abdeslam e Abdelhamid Abaaoud, il “regista” delle stragi di Parigi, il maledetto venerdì 13 novembre scorso. Il ministro dell’Interno, Jan Jambon, e il borgomastro di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.