Battaglia di Mosul: trappola mortale anche per gli inviati

Due giornalisti francesi e un collega iracheno finiti su una mina, preparavano uno speciale per France 2
Battaglia di Mosul: trappola mortale anche per gli inviati

Neanche Véronique Robert ce l’ha fatta. La giornalista franco-svizzera era rimasta gravemente ferita nell’esplosione di una mina a Mosul, in Iraq, la stessa che aveva ucciso i suoi due colleghi, Stéphan Villeneuve, francese, e Bakhtiyar Haddad, iracheno. I tre inviati sono morti facendo il loro mestiere, in una città pericolosa, anche a dispetto del rischio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.