Basquiat, l’uomo che trasformò la strada in arte

Al Mudec oltre 140 opere dell’artista newyorchese realizzate tra il 1980 e il 1987, dai graffiti per tutto il Lower East Side di Manhattan agli atelier della Grande Mela
Basquiat, l’uomo che trasformò la strada in arte

L’arte sembra essere a volte la prova che la grazia è possibile anche nei cuori più infelici. Questo senso di primitiva grazia sembra emanare l’importante mostra che il Mudec Museo delle Culture di Milano dedica a Jean-Michel Basquiat (New York 1960-1988), artista dirompente ed eversivo. Pittore, writer, poeta, dj, Jean-Michel muove i primi passi nell’arte da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.