Basquiat, inno alla gioia della (totale) ribellione

12 agosto 1988: moriva l’artista newyorkese
Basquiat, inno alla gioia della (totale) ribellione

“Ribelle”, “pittore primitivo”, “carismatico”, “bellissimo”, “arrabbiato”, “indomabile”, “selvaggio”, “talentuoso”. È dalla viva voce dei suoi amici, di chi gli è stato accanto e gli è sopravvissuto, di chi lo ha amato e aiutato a farsi strada, che viene raccontato Jean-Michel Basquiat nel documentario che Sky Arte manda in onda domenica 12 agosto alle 21.15 in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.