Autostrade, per il gruppo Gavio corsia preferenziale

Neanche il ricorso alle gare per le concessioni riesce a scalfire la sua presa
Autostrade, per il gruppo Gavio corsia preferenziale

Il gruppo Gavio (secondo operatore in Italia nel campo autostradale con 1.460 chilometri di rete gestita) aveva immaginato un progetto molto ambizioso: ottenere lunghe proroghe per tutte le sue principali concessioni, ovviamente senza gara, in cambio di nuovi investimenti, in particolare il completamento del fallimentare progetto della Asti-Cuneo (per il quale mancherebbe circa un miliardo). […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.