Assumere gli statali, nuovi orari e riforma dei voucher

Fuori dalla palude - Non si crea occupazione soltanto con le regole, ma bisogna comunque proteggere le fasce più deboli, dove il No ha stravinto. Primo passo: rimettere limiti al precariato, incentivato dal governo
Assumere gli statali, nuovi orari e riforma dei voucher

La riforma del mercato del lavoro del governo Renzi si è rivelata in piena continuità con quelle che l’hanno preceduta a partire dalla metà degli anni Novanta: maggiore flessibilità e potere decisionale agli imprenditori nelle scelte di assunzione e licenziamento. Il governo ha però rincarato la dose attraverso gli sgravi alle assunzioni che nel complesso […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.