Assad e i fantasmi di Aleppo, tristi trofei della vittoria

La finta normalità della città strappata ai ribelli, le scuole riaprono tra le macerie
Assad e i fantasmi di Aleppo, tristi trofei della vittoria

Fogne a cielo aperto, di notte il buio che inghiotte la Città vecchia, Patrimonio Unesco, la Cittadella, cumuli di macerie, edifici fantasma. Devastazione totale. Uno scenario apocalittico a cui la popolazione di Aleppo est vuole dare una svolta. Passando le giornate in strada, cercando di rimettere in piedi la propria abitazione distrutta dai bombardamenti lealisti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.