Arriva in città? Chi se ne frega, cantiamo un inno dedicato al mare

Troppe chiacchiere, discussioni inutili, parole al vento. L’arrivo di Matteo Salvini a Napoli ha provocato un’eruzione di polemiche. Le sue idee non ci piacciono, ma ha il diritto di venire a Napoli. Certo, ma anche chi dissente da Salvini, quella maggioranza di napoletani e meridionali che giustamente lo schifano, ha il sacrosanto diritto di manifestare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.