» Cronaca
giovedì 29/12/2016

Arresto in Germania, il cellulare di Amri porta a un tunisino

Arresto in Germania, il cellulare di Amri porta a un tunisino

Otto perquisizioni tra Milano, Roma, Latina. È questa la prima attività operativa dell’Antiterrorismo dopo la morte di Anis Amri, l’uomo della strage di Berlino, ucciso a Milano il 23 dicembre. Gli investigatori della Digos hanno controllato persone che con il tunisino hanno avuto contatti in carcere. Qualche buon risultato si è ottenuto nella Capitale, dove […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Politica

I Medici, Cracco e Bettarini (“er mutanda” di ritorno)

Il Riesame ne scarcera 21 su 58: di nuovo liberi i mafiosi di Agrigento
Cronaca
Racket in Sicilia - Beffa - Erano stati arrestati il 22 gennaio

Il Riesame ne scarcera 21 su 58: di nuovo liberi i mafiosi di Agrigento

L’agente provocatore ci serve
Cronaca
L’intervento

L’agente provocatore ci serve

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×