Antinori ai domiciliari L’accusa: rapina di ovuli

Cade il pioniere dei bimbi in provetta: “Espianto forzato su un’infermiera in prova”
Antinori ai domiciliari L’accusa: rapina di ovuli

Icarabinieri del Nas hanno arrestato il notissimo e controverso ginecologo Severino Antinori, il pioniere italiano della procreazione medicalmente assistita: più semplicemente, per noi profani, il paladino del “figlio in provetta”. L’accusa è clamorosa, pesante quanto un macigno: rapina aggravata e lesioni personali aggravate. Antinori avrebbe prelevato a una ragazza spagnola di 24 anni, infermiera in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.