Annegare nella camera da letto: l’assurda strage di Livorno per pioggia

L’alluvione - I torrenti, stretti dal cemento, esplodono: sette morti e una dispersa. Una famiglia sterminata, sorpresa nel sonno dall’onda di piena
Annegare nella camera da letto: l’assurda strage di Livorno per pioggia

Annegare nella propria camera da letto. Mentre l’Italia di fronte all’alluvione continua a dormire. E i torrenti tombati sotto il cemento, stretti dentro argini innaturali esplodono e allagano tutto. È finita così a Livorno la vita di 7 persone. Un’ottava, Martina Bechini, è dispersa. Eppure si erano addormentate quasi tranquille, aggrappate alle parole della Protezione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.