Angelino, minister in the uaind

La Farnesina era il minimo che potessero dargli: uno che in otto anni è stato al governo per quasi sette si merita in ogni caso di guidare i diplomatici perché deve essere un artista della diplomazia. Si parla di Angelino Alfano, che ieri ha traslocato dal Viminale al ministero degli Esteri: le delicatezze delle feluche […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.