Ambasciatore, ci risparmi la vergogna

Il dito e la luna - L’atteggiamento nei confronti del regime del Cairo non può continuare a essere opaco
Ambasciatore, ci risparmi la vergogna

Da ieri abbiamo al Cairo un nuovo ambasciatore, Giampaolo Cantini, chiamato dagli eventi a difendere gli interessi strategici dell’Italia possibilmente risparmiando quel poco di dignità nazionale sopravvissuto al cosiddetto ‘caso Regeni’. La parte in commedia che gli ha assegnato il ministro degli Esteri Alfano è “seguire in via prioritaria le indagini” sulla morte del ricercatore. […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.