Almaviva, Roma rifiuta il ricatto: 1.600 licenziati

L’esito - Le Rsu rigettano l’accordo ponte in vista di tagli ai salari e controlli sugli addetti. Agli 845 di Napoli 3 mesi per un’intesa
Almaviva, Roma rifiuta il ricatto: 1.600 licenziati

La bomba Almaviva esplode per i 1666 dipendenti della sede di Roma, tutti ora condannati al licenziamento. Per gli 845 napoletani, invece, ricomincia un ticchettio che durerà altri tre mesi. Ecco l’esito di 72 ore di trattative quasi no-stop al ministero dello Sviluppo economico. Non basta l’accordo proposto dal governo mercoledì pomeriggio, che pure ha […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.