All’“esame di maturità”: la prima volta di Di Maio

5 Stelle - In un’aula vuota, il vicepresidente della Camera dirige da una posizione di maggioranza: dall’apriscatole al governismo
All’“esame di maturità”: la prima volta di Di Maio

La prima volta si può fare in tanti modi. A Luigi Di Maio capita in un’aula vuota. Dall’apriscatole delle origini, nel 2013, al parlamentarismo fantasma, quattro anni dopo. Sono quasi le cinque della sera e Di Maio presiede la sua prima seduta da un posizione di maggioranza, per portare a casa una legge. E che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.