Alla ricerca di scultori e anolini

Alla ricerca di scultori e anolini

Per troppa delicatezza ho perduto la vita mia, scriveva Rimbaud. Chi la sua vita invece non l’ha persa, nonostante abbia vissuto con delicatezza – in punta di scalpello – è Benedetto Antelami, scultore eccelso che visse nel XII secolo. A Parma ci sono tante cose da vedere, ma la Deposizione di Cristo scolpita da lui merita […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.