Alla festa per i 65 anni del cantastorie Paolo Rossi

C’è la brava Roberta Carrieri. Canta Djelem djelem, l’inno del popolo rom. Voce struggente, addolorata. Orgogliosa. C’è il milanese Cinaski, al secolo Vincenzo Costantino, classe 1964. Ha scritto piccoli grandi capolavori: Chi è senza peccato non ha un cazzo da raccontare. Clandestinità: mr Pall incontra mr Mall, a quattro mani (e guantoni: come un incontro […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.