Alla festa di Renzi tutti in fila a omaggiare l’indagato Lotti

Lingotto dem - L’ex segretario in nome del garantismo cita anche la sindaca Virginia Raggi, ma la parola “Consip” non viene mai pronunciata
Alla festa di Renzi tutti in fila a omaggiare l’indagato Lotti

“Sto preparando il discorso di mercoledì, per difendermi in Senato”. Il Lingotto è finito, i militanti stanno andando via, il palco è vuoto e Luca Lotti nel backstage ha l’atteggiamento di chi sa che i prossimi non saranno giorni facili. Cardigan sportivo, occhiaie, sorriso sofferto. Mercoledì c’è la mozione di sfiducia, dopo che il ministro […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.