Alemanno rischia per la sorella di Rampelli

L’avvocatessa fu incaricata dall’ex sindaco di difendere il Comune e la Procura vuole indietro 468 mila euro
Alemanno rischia per la sorella di Rampelli

Non è servita a nulla la rinuncia alla parcella della sorella dell’ex camerata Rampelli. Alemanno per la Procura della Corte dei conti deve pagare 468 mila euro. L’avvocato Elisabetta Rampelli, incaricata con il collega Filippo Lubrano nel 2009 dall’allora sindaco di Roma per la difesa davanti al Tar contro la società di Romeo (oggi agli […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.