Alatri, minacce e violenze. Avvocati e parenti in fuga

Omicidio di Emanuele: isolati i due giovani in cella, tensioni in paese e sui social
Alatri, minacce e violenze. Avvocati e parenti in fuga

“Paolo era sicuramente fuori di testa, forse aveva bevuto o forse aveva assunto stupefacenti. Devo infatti dire che quando siamo stati insieme assumeva cocaina”. Chi parla così davanti agli investigatori è uno dei tanti giovani che la notte del 25 marzo si trovava davanti al locale Mirò Music Club di Alatri (Frosinone), dove è scoppiata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.