Al Sultano piace vincere facile: “Meno burocrazia”

Domani il voto - Il presidente Erdogan gioca sull’esasperazione degli elettori e promette il taglio dei ministeri: da 26 a 16
Al Sultano piace vincere facile: “Meno burocrazia”

La vigilia delle elezioni presidenziali e legislative anticipate è vissuta dai milioni di turchi aventi diritto al voto con preoccupazione. Ma non per il “terrorismo” del Pkk o per i problemi con la confinante Siria, bensì per la situazione economica della Turchia. Molti ritengono che la svalutazione della lira turca e l’aumento esponenziale dell’inflazione non […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.