Al governo c’è solo il fantasma di Paolo tra ministri che scappano e si nascondono

Mestizia - Via Martina, quasi Delrio e con Alfano sparito: il premier è solo e debole
Al governo c’è solo il fantasma di Paolo tra ministri che scappano e si nascondono

Siria, cos’è la Siria?”. La battuta che girava ieri pomeriggio nei corridoi di Palazzo Chigi chiarisce bene quali siano gli umori di Paolo Gentiloni, mentre si materializza l’emergenza, il caso di scuola, per il quale un esecutivo rimane in carica, sotto la dicitura “affari correnti”. Ovvero, la crisi siriana, con una possibile guerra alle porte. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.