Addio Valentino Zeichen, il nostro ultimo, grande poeta

Lo scrittore istriano-romano si è spento a 68 anni. Abitava da sempre in una baracca, in un misto continuo fra povertà francescana ed eleganza dandy
Addio Valentino Zeichen, il nostro ultimo, grande poeta

Valentino Zeichen non merita un coccodrillo retorico: non ci sarebbe cosa più stupida che mummificare la sua salma con uno strato di enfasi accademica o ricordo languido. Era semplicemente il nostro ultimo grande poeta vivente, un “Cavaliere della Tavola Rotonda contro la Stupidità” (per l’appunto), secondo una felice definizione di Edoardo Camurri. Recentemente aveva ricevuto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.