Addio, per il Movimento il patto non esiste più

Conseguenze - Lo strappo premia gli ortodossi e punisce il governista Di Maio. Ma i pentastellati vogliono le urne
Addio, per il Movimento il patto non esiste più

Non se lo aspettavano. Si dicono “increduli”. Ma ora i Cinque Stelle giurano che il tavolo sulla legge elettorale è chiuso. E invocano le urne subito, “con le due leggi elettorali che ci sono, anche senza correttivi”. Mentre la pancia ortodossa, quella che l’accordo con Pd e Fi lo rigettava come lo sterco del diavolo, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.