Accordicchio alla bavarese. Seehofer in frigo, Merkel salva

Il ministro-nemico messo in minoranza dalla Csu: “Non regaleremo il paese ai populisti”
Accordicchio alla bavarese. Seehofer in frigo, Merkel salva

Le dimissioni posticipate – peraltro respinte da Alexander Dobrindt, il capogruppo della Csu al Bundestag – potrebbero averlo indebolito. Horst Seehofer, il leader della Csu nonché ex governatore della Baviera e forse anche futuro non più ministro federale degli Interni e della patria, tiene la Germania in scacco. E con essa anche l’Europa. La sua […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.