Aborto, respinta da 23 ospedali: riesce solo dopo l’intervento Cgil

Aborto, respinta da 23 ospedali: riesce solo dopo l’intervento Cgil

Ventitré volte no. Una donna padovana di 41 anni che voleva abortire si è rivolta a 23 ospedali del nordest, e ogni volta, ha ricevuto una risposta negativa. “No” per l’obiezione di coscienza, “no” per burocrazia. “No” perché si avvicinano le vacanze di Natale. Un giro iniziato dall’ospedale di Padova, che è ripassato dal via. […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.