» Cultura
giovedì 14/07/2016

A zonzo per un luogo che non c’è: a volte il teatro sa essere vita

L’ultima creazione di Daria Deflorian e Antonio Tagliarini prende le mosse dal film del 1965 “Io la conoscevo bene”: un’attrice attraversa le strade della periferia tra parchi gioco e rotonde fantasma
A zonzo per un luogo che non c’è: a volte il teatro sa essere vita

Adriana smaniava di andare a Roma, come le tre sorelle smaniavano di andare a Mosca: solo che lei, a differenza loro, dal divano si è schiodata e in città ci è andata, col suo fardello di sogni di cinema e celebrità. Adriana è la protagonista di Io la conoscevo bene, film del 1965 diretto da […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Cultura

Tarzan, come essere allo zoo e cercare le gabbie per gli umani

Cultura

Stephen King, Cusack e Samuel L. Jackson: tre top player non bastano per un bel film

“La Ginzburg”, il modo diretto e sincero di stare al mondo
Cultura
L’intellettuale

“La Ginzburg”, il modo diretto e sincero di stare al mondo

di
Cultura
Cinema - European Audiovisual Observatory 2017

Biglietti in calo in tutta Europa. L’Italia la peggiore: -12% di ingressi

Il fulcro della musica sacra di Bach è Bach
Cultura
L’analisi

Il fulcro della musica sacra di Bach è Bach

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×